Cerca nel blog

martedì 14 dicembre 2010

PALLA DI NEVE (snowglobe)


Chi non ha mai posseduto una palla di neve? 
Da  bambina ne avevo qualcuna, quando volevo crogiolarmi nei miei pensieri, cercando una soluzione che i grandi non avevano voglia o tempo di aiutarmi a trovare,  andavo a nascondermi da qualche parte e sfogavo i miei "dispiaceri" di bimba e scuotendo forte facevo nevicare sul paesino protetto dentro alla sfera, oppure sulla bambina che scendeva con lo slittino da un cumulo di neve e sognavo... di trovarmi all'interno di quella sfera,protetta da tutto e da tutti.


Oggi so che non serve rifugiarsi dentro ad una palla di neve per risolvere i problemi, so anche che se voglio posso costruire da sola ciò che desidero ed anche una palla di neve...

Che cosa occorre:
  • vaso piccolo, con coperchio, vanno molto bene quei barattoli rotodi di funghi sott'olio (ad esempio)
  • piccole rocce o sabbia che si incolleranno sul coperchio e poi alberelli, rametti etc...
  • Glitter 
  • un giocattolino di plastica, oppure piccole statuette del presepe a scelta, anche piccole conchiglie per paesaggi marini. 
  • acqua distilata ed un pò di glicerina (serve per far sì che il glitter non si depositi troppo velocemente)
Che cosa dovete fare:
dopo aver appiccicato con l'attacca tutto gli oggettini scelti sul coperchio capovolto, aggiungere l'acqua distillata, mezzo cucchiaino di glicerina e per ultimo  il glitter, quest'ultimo può essere sostituito con della plastica bianca grattugiata.

Chiudete ermeticamente e scuotete forte. 
                                           
 

La prima descrizione di una PALLA DI NEVE risale alle pubblicazioni inerenti all'Esposizione Universale di Parigi del1878.
Fu riportato che sette espositori francesi avevano in mostra come fermacarte delle palle di vetro riempite con acqua all'interno e una polvere bianca che quando si capovolgeva il tutto cadeva come in una imitazione di una tempesta di neve.