Cerca nel blog

sabato 4 dicembre 2010

LETTERA A GESU' BAMBINO

MANCANO 20 GIORNI A NATALE...

 Quando ero piccola,  tanto tanto tempo fa...  a scuola più o meno in questo periodo, la maestra ci insegnava come fare la letterina a Gesù Bambino.

Noi sapevamo che quello era il periodo e non ci dormivamo la notte per quella letterina, specialmente quelle come me alle quali piaceva molto disegnare.

Finalmente arrivava il giorno, Suor Annamaria dopo aver tirato fuori il suo vecchio quaderno da chissà dove, andava alla lavagna ed incominciava a disegnare.  Che belli i suoi disegni, ne faceva 2 o 3 e poi ci lasciava scegliere quale volessimo copiare, dopo di che,  aiutava qui e là tutti quanti; per l'ora di pranzo la paginetta era pronta, tutta bella disegnata e colorata in diverse sfumature fatte con la polvere del colore temperato.
L'indomani avremmo terminato il tutto e scritto tante belle paroline e promesse a Gesù in cambio sì di qualche regalino ma sopra ogni cosa in cambio della salute dei nostri cari.
Appena pronta, la letterina veniva tutta tempestata di polverina d'oro o d'argento.
Che bei ricordi...



Sembrerà strano ma molti bambini scrivono ancora a Gesù bambino, questo è il pensierino della letterina rivolto a Gesù da una bimba che si chiama Sara,  dice:
" Caro Gesù Bambino, i miei compagni di scuola scrivono tutti a Babbo Natale ma io non mi fido di quello lì. Preferisco te"

Anch'io preferisco lui!


 Noi degli anni 50 non ci siamo mai rassegnati al fatto che da un anno all'altro dovessimo abbandonare Gesù bambino in favore di Babbo Natale, anche se in effetti nessuno ci obbligava, non era una scelta,  non si capiva perché comunque a qualcuno i regali li portasse il figlio del Creatore e ad altri, il più recente Babbo Natale. Che confusione...




Ma da dove arriva Babbo Natale?

Tutti i Babbo Natale del mondo derivano da un'unica persona, si chiamava Nicola (il famoso San Nicola di Bari, che di Bari non era ma le sue reliquie oggi riposano lì)
dicevo, si chiamava Nicola ed era un Vescovo Turco.
A lui si deve la leggenda per cui, i regali la notte di Natale venivano consegnati da Babbo Natale (San Nicola, Santa Claus, Sinterklaas (il compleanno del Santo)
 Cosa fece questo vescovo?  Per avvicinare i bimbi alla chiesa dalla quale si erano allontanati anche a causa del freddo invernale, invitò tutti i Parroci della sua Diocesi a recarsi a casa dei bambini affinchè portassero loro un regalino e spiegassero  chi fosse Cristo e cosa avesse fatto per l'umanità.
Fu così che quella notte, i Parroci indossato un pesante soprabito rosso e dopo aver caricato il sacco con i regali sulla slitta trainata dai cani, andarono dai bimbi e consegnarono i regali ma non vennero via finchè non ebbero spiegato chi fosse Gesù
  
Il giorno dopo...



sshhhh!!!   sono stanchi...