Cerca nel blog

martedì 2 novembre 2010

CERCHI DI GRANO O BALLE DI PAGLIA?

Chapeau a chiunque l’abbia fatti!


che dire?


La mia amica Elena che  è stata a Poirino ha detto:

Oggi mi sono recata a Poirino (To) a vedere il “cerchio nel grano”… stupefacente!!! Devo smentire il Sig. Francesco Grassi del video di You Tube: le forme create non sono “semplice grano ABBASSATO” ma è LETTERALMENTE “TRITATO”!!! non esistono residui intorno, risulta tutto pulito! Le spighe non ci sono più e rimane a terra solo uno sbricciolamento di paglia tutto allineato nella stessa direzione… NON PUO’ ASSOLUTAMENTE AVERLO FATTO L’ESSERE UMANO… inoltre dalle stalle vicine gli allevatori confermano che le mucche (specie i vitelli) hanno muggito tutta la notte… chissà perchè! Ma se fosse stato l’uomo perchè allora non continuano ad essere spaventate e a muggire visto e considerato che il territorio è pieno di visitatori e auto??? All’interno del cerchio si respira pura energia…
Ritengo che questi “segni” vogliano significare la presenza di forze “amiche” superiori che ci stanno vicine, ci sono amiche, ci vogliono proteggere e guidare… non si spiegherebbe perchè il cerchio di grano più grande d’Italia si sia presentato nei pressi di TORINO… capitale (con Lione ed Amsterdam) della “Magia nera”.
Viviamo in un periodo “speciale”:
- il calendario dei Maya
- la Bibbia (Matteo 24:14)
- Nostradamus

Tutti dichiarano che stiamo vivendo negli ultimi giorni di questo “sistema di cose” forse… le “forze superiori” che producono i “cerchi di grano”   ci vogliono aiutare!




Inserisco il video di Francesco Grassi, anche se,  pur non essendo completamente d'accordo con Elena, non capisco il Signor Grassi che con altre 2 persone ci ha messo 3 ore e più per fare il suo cerchio...
Come fa a non comprendere quanto  tempo ci sarebbe voluto e quanta precisione, per farne uno come quello fotografato a Poirino?





Non so che dire, queste cose però mi incuriosiscono parecchio anche perchè io sono una che crede a tutto... ma non crede a nulla, della serie: perchè non credere? potrebbe essere vero... (anche il fuoco sembrava stregoneria) nel contempo mi chiedo: perchè c'è tanta gente pronta a smontare la storia dei cerchi?   Per paura forse?
Ma se non esistono, perchè averne paura...

Le bellissime balle di paglia qui sotto le ho fotografate nelle campagne vicino ad Osimo, molto più terra-terra ma che fascino, stagliate come un muro verso il cielo; quel cielo che ancora tante cose ci deve raccontare...
meditiamo...